Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 14 Giugno 2024
Italiano English

Booking.com

Villa Ciconia

Orvieto (TR) - La frazione di Ciconia si estende ai piedi della rupe di Orvieto nei pressi del Parco Fluviale del Tevere. In epoca romana l’area era già insediata, come avveniva solitamente per le valli vicine ai corsi d’acqua, e aveva la funzione di avamposto militare a difesa di Orvieto.
Successivamente, nel medioevo, la zona venne a costituire un castrum, ossia una roccaforte di difesa che faceva da scudo ai territori di Prodo e di Orvieto.
È questa l’epoca a cui risale il nucleo originario di quella che poi divenne Villa Ciconia: un torrione, denominato la Turchinetta, che fu di proprietà dell’influente famiglia dei Monaldeschi della Cervara e che sorgeva alla confluenza tra il fiume Chiani e il torrente Carcaione.

Nel XVI secolo l’allora proprietario Vincenzo Butius commissionò ad Ippolito Scalza, già autore di gran parte di quelle ristrutturazioni rinascimentali che vestirono l’Orvieto medievale di nuovi e aristocratici panni, l’ampliamento della torre e la costruzione della Villa vera e propria.
L’edificio, che ha una semplice pianta rettangolare fu realizzata su tre archi di sostegno in modo che sotto uno di questo scorresse una deviazione del torrente Carcaione.
La Villa, oggi adibita ad hotel, è circondata da un parco ricco di piante secolari e si presenta con un impianto romanico - rurale tipico delle campagne umbre.
 

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto