Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 28 Gennaio 2023
Italiano English

Booking.com

Porta Maggiore

Orvieto (TR) - Porta Maggiore è la più antica porta della città: l’unica via d’accesso all’etrusca Velzna, in tempo di pace, principale punto di difesa, in tempo di guerra.  Porta Maggiore si apre sul lato occidentale della rupe orvietana al termine della ripida Via della Cava. Nel IV secolo Procopio da Cesarea ne parla descrivendo l’assedio di Belisario, mentre Zonara nell’XI secolo racconta nei suoi scritti del Teikos, un muro fortissimo che in epoca etrusca difendeva la città.
Resti di questa fortificazione, che si trovava nei pressi di Porta Maggiore in posizione arretrata rispetto al perimetro della rupe, furono rinvenuti nel 1966 dall’archeologo orvietano Mario Bizzarri.
Si tratta di grandi blocchi tufacei di forma squadrata accostati l’uno all’altro senza l’ausilio di malte, come era usuale nell’antichità: questo ritrovamento fu un tassello fondamentale per accertare la corrispondenza tra l’ubicazione di Orvieto e la Velzna – Volsinii etrusca.

L’aspetto attuale della porta, con un’unica apertura ad arco a tutto sesto, risale al XVII secolo.
In epoca antecedente, infatti, la porta si caratterizzava per una doppia arcata ed aveva volte molto più alte. L’apertura fu poi ridotta all’epoca della guerra di Castro per ragioni difesa.
Al di sopra dell’arco, in una nicchia ricavata nel tufo si trova una statua del 1297 che ritrae Bonifacio VIII. L’opera, attribuita a Ramo di Paganello, fu realizzata come tributo della città al pontefice in occasione della sua elezione a Capitano del Popolo.
Una curiosità: una seconda statua di Bonifacio VIII è posta al di sopra dell’antica Porta Soliana, o Porta Rocca. La tradizione racconta, infatti, che il pontefice recandosi ad Orvieto entrò da Porta Soliana ed uscì da Porta Maggiore e le due statue, che costarono a Bonifacio VIII l’accusa di idolatria, stanno proprio ad indicare il percorso di questa illustre visita alla città.
 

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto